Strudel di Mele


Si racconta che una volta le ragazze per poter prendere marito dovevano riuscire a leggere le lettere d'amore del fidanzato attraverso la pasta dello strudel. Il significato della storia è semplice: una ragazza, per diventare una perfetta massaia, doveva tirare una pasta da strudel così sottile da lasciar trasparire chiaramente la scrittura su un foglio.

Ingredienti (x 8 persone)

per la pasta:

150 gr. di farina

40 gr. di burro

1 cucchiaio di zucchero

1 pizzico di sale

acqua tiepida q.b.

burro fuso q.b.


per il ripieno:

500 gr. di mele renette

2 cucchiai di pan grattato

50 gr. di uvetta

30 gr. di pinoli

2 cucchiai di marmellata di ciliegie nere o mirtilli

60 gr. di zucchero

1 pizzico di cannella

la scorza di 1 limone grattugiata

zucchero a velo q.b


Preparazione

Disponete la farina a fontana mettendo al centro lo zucchero, il sale e il burro fuso.

Lavorate gli ingredienti, aggiungendo acqua, fino ad ottenere un impasto morbido.

Fate riposare la pasta sotto una pentola grande riscaldata, per circa mezz'ora.

Mettete a bagno l'uvetta in acqua tiepida; in una ciotolina riunite pan grattato, zucchero e pinoli, profumando con cannella e scorza di limone.

Su un telo infarinato, lavorando con il mattarello e poi con le mani, stendete la pasta dandogli la forma di un rettangolo.

Pennellate la superficie della sfoglia con burro fuso.

Sbucciate le mele e tagliatele in fettine sottili distribuendole su tre quarti del rettangolo e cospargendo con la miscela di zucchero, con il pan grattato e con l'uvetta scolata e asciugata.

Arrotolate lo strudel sollevando la pasta con il telo senza toccarla con le mani.

Chiudete le estremità e pennellate la superficie del rotolo con il burro fuso.

Cuocete il dolce a 180° per circa 40 minuti.

Servite il dolce, tiepido o freddo, spolverato di zucchero a velo.


Scrivi commento

Commenti: 0